martedì 29 marzo 2011

HO GIOCATO E........RICORDATO!!!!




Buon pomeriggio amiche del web!
Come dice il titolo del mio post.....ho giocato....
con ago, filati di seta, macchina da cucire e.....
ho fatto questo sacchetto in lino portabiancheria per la mia Camilla,
che domani andrà in gita in Umbria.







Pensando a cosa le potesse essere utile, ho pensato a
un sacchetto dove riporre la biancheria sporca,
e così ho preso un asciugamano di lino del mio ' antico e inutilizzato' corredo.....
non so voi, ma mia madre, per il mio corredo, mi ha ' provvista'
di una incredibile quantità di asciugamani in lino,
di tutte le misure e colori, che neanche campassi cento anni
riuscirei ad utilizzare!
Per il disegno ho usato un decalcabile che avevo,
e l' ho ripassato con punti diversi della mia Necchi,
solo i fiori del vestitino li ho ripassati a mano, con del filato in seta azzurro.







Questo è il retro, rifinito con orlo a giorno,
( ho fatto in modo che combaciassero ),
ho usato i toni del viola e lilla per spiccare sul bianco e azzurro dell' asciugamano,
pizzo viola,
bottoncino madreperlato a forma di cuore,
nastrino quadrettato bianco e viola,
bottoni madreperlati a forma di fiore,
charms in metallo per chiudere il nastro,
pizzo avorio,








ha un' aria vintage.....vero?!!!!!








Ho impiegato due ore, ieri sera per fare questo sacchetto,
Camilla è rimasta molto soddisfatta per il lavoro e anche io!







Per continuare sull' onda dei sacchetti...che adoro....
ne ho fatto uno per riporre i gomitoli di lana e i ferri in legno,
avevo dei fiori fatti all' uncinetto con il cotone,
della stoffina americana primaverile....
nastrino avorio,
pizzo avorio,
così ho cucito i fiori sul davanti,
e sulla tracollina,
grazioso anche questo!






Adesso ci rifacciamo il palato con una torta all' arancia,
con questa ricetta partecipo alle
Ricette della memoria, organizzato da Iulia,

le dosi sono:
2 arance
100 gr farina di mandorle
100 gr zucchero di canna
1 cucchiaino lievito in polvere
4 uova
2 cucchiai di granella di nocciole.
Mettete le arance in un pentolino e portate ad ebollizione,
fate cuocere per 30 m. e poi scolatele.
Ripetete la stessa operazione per un' altra volte e fate raffreddare.
Sbucciate le arance, tagliatele a metà e frullatele ben bene,
aggiungete farina di mandorle, zucchero e lievito.
Unite infine le uova, mescolando il tutto.
Folerate con della carta forno una teglia di 23 cm,
versate il composto e infornate per 50 minuti a 180 gradi.
Controllate la cottura infilando uno stecchino,
quando sarà asciutto la torta sarà pronta.
Fate raffreddare e spolverizzate con del zucchero a velo.

Ottima, adatta anche ai bambini,

infatti questa è una delle torte che mi ricorda la mia infanzia......






Ma più che della torta, oggi, per le Ricette della memoria,
vi volevo parlare di questo ' fornetto' a gas,
che più di altre cose mi ricorda la mia fanciullezza!
E' con uno simile al mio, che mia nonna e poi mia madre,
preparavano dei ciambelloni
squisiti!
Il profumo dei dolci cotti su quest' 'attrezzo'....
riempiva le stanze....
una volta cresciuta e uscita fuori di casa mia,
ho faticato parecchio per ritrovarlo......
ma adesso ce l' ho anche io!

Non è che lo uso tanto, ma mi piace sapere di averlo,
lo guardo e.....
torno bambina!!!!


Un grande abbraccio a voi tutte,
Annavita


16 commenti:

Inmacu. ha detto...

preciosas las bolsas y esos pasteles tienen una pinta buenisima.
un saludo''''''''

Miriam ha detto...

Non ho parole!!!!
Miriam

cuore antico ha detto...

Molto bello e la torta invitante.
Debora

Roberta ha detto...

Bella la gita in Umbria, la mia regione!!! Cosa va a vedere di bello???
La torta sembra squisita da provare ....
Roby

Iulia ha detto...

devo assolutamente comprare gli ingredienti..perchè la mia passione per i cimabelloni mi porta a provarla assolutamente..grazie per averla condivisa..Iulia

Elisabetta ha detto...

Che belli i tuoi sacchetti, sopratutto quello per Camilla...ma non ci posso pensare in gita, da sola...oddio quando capiterà a me....

Dream's House di Antonella ha detto...

Hai capito le asciugamani di lino!!!!! Complimenti ... mi sa che ti copio l'idea per la mia piccola che andrà in gita la prossima settimana .... bravissima anche per il dolce!!! ^__^

Clara ha detto...

Mi hai dato un'idea per utilizzare tutte quelle asciugamani del corredo che ho in quantità, anche perchè quelle di lino si usano davvero poco o niente!! Ela ricetta è già copiata, deve essere favolosa. Ciao, Clara.

Helena ha detto...

ha-ha!!!!!! fyny gerl!!!! creativ!!!!!

Septiembre ha detto...

Preciosa bolsa para la ropa, yo lo usaría para guardar la ropa interior, es tan bonita.
Y de los pasteles mejor no mirarlos, tienen un aspecto increible... la dieta... siempre la dieta...
Annavita estás insuperable,
Besos.

Margherita ha detto...

Meravigliosi i sacchetti!! Beata te che hai un corredo così favoloso ....
La padella da ciambella!!! Quali e quanti ricordi legati a questo arnese, me ne ero dimenticata, grazie di avermelo riportato alla memoria!!!
Felice giornata
Margherita

Milena ha detto...

Adoro tutti i sacchetti in genere questi mi piacciono molto come li hai confezionati, complimenti sono bellissimi.
Buona serata
Milena

Lavanda ha detto...

Uf!! amiga que maravilla de bolsa, tantos detalles tan preciosos y delicados!! Me encanta!!
Y esa recetaaaaaa!!!!!!!!,
!Yo quiero ser como tú! jajaja
Besos
Pilar

xxxelisaxxx ha detto...

wow le ciambelle una vera bontà,da rifare e provare,grazie

Blu ha detto...

What a lovely bag! The lace and buttons are so cute and the stitching is very pretty!

The cake looks yummy!

Anna Maria ha detto...

Ce l'ho anch'io questo fornetto ma ancora non l'ho mai usato. Mi daresti qualche consiglio prima che bruci tutto? Grazie e complimenti per i tuoi tanti straordinari lavori ed il bellissimo blog.